Il mio approccio

Il mio agire professionale integra tutta una serie di tecniche e conoscenze acquisite nel mio iter formativo e professionale, inserite all’interno della cornice della Psicologia Positiva.

Psicologia Positiva: è quella branca della psicologia che studia i fattori soggettivi ed oggettivi che migliorano la qualità della vita e quindi portano ad uno stato di benessere personale. Martin Seligman, il padre di questa prospettiva teorica , sottolinea come il benessere non sia unicamente l’assenza di malessere, al contrario, prestare attenzione agli aspetti positivi dell’esistenza umana permette di prevenire e limitare i disturbi psicologici, migliorare le capacità di recupero (resilienza) e favoriscono il benessere. Per questo il lavoro con i miei clienti il mio focus è sulla riscoperta e sullo sviluppo delle risorse individuali, nonché sul potenziamento di quei fattori che contribuiscono al miglioramento della qualità della vita.

Life skills: sono le competenze che producono comportamenti positivi e di adattamento che rendono l’individuo capace di far fronte efficacemente alle richieste e alle sfide della vita di tutti i giorni. Sono innumerevoli e dipendono da cultura e contesto, ma l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha identificato 10 capacità che ne costituiscono il nucleo e che possono essere suddivise in tre aree:

  • EMOTIVE– gestione dello stress consapevolezza di sè, gestione delle emozioni,
  • RELAZIONALI – empatia, comunicazione efficace, relazioni positive
  • COGNITIVE – problem solving, decision making, pensiero critico, pensiero creativo

Nel mio agire professionale porgo sempre tanta attenzione a questi aspetti, inoltre come formatrice tengo corsi che possano sviluppare e potenziare queste capacità.

Intelligenza emotiva: può essere considerata una importante life skills.Per Salovey e Mayer è la capacità di riconoscere le proprie e le altrui emozioni, di gestirle ed utilizzarle in modo proficuo. Tutte le ricerche scientifiche, da circa 20 anni, concordano sul fatto che questa dimensione sia positivamente correlata ad una buona qualità della vita e dimostrano come questa intelligenza contribuisce a produrre benessere e successo.

Pnl sistemica: la PNL (Programmazione Neurolinguistica) è metodo di comunicazione ed un approccio alla allo sviluppo personale. Questo approccio è stato ideato da Bandler e Grinder che negli anni ’70 hanno osservato da vicino l’operato di alcuni famosi psicoterapeuti dell’epoca, quali M. Erickson, ipnoterapista, Virginia Satir, psicologa familiare e F. Pearls, padre della Gestalt e hanno appreso e ricavato da loro alcune tecniche di comunicazione e di crescita personale. A loro si aggiunge il lavoro di ricerca di Robert Dilts che, influenzato dagli studi di Bateson,  arricchisce l’approccio classico di Bandler e Grinder con una dimensione più etica che vede l’individuo come parte integrante di un sistema, ovvero inserito in un insieme di relazioni con gli altri e con l’ambiente che possono produrre tanto benessere quanto patologia. Pertanto non si può intervenire sulla persona senza considerarne il contesto.

Songtherapy: “Songtherapy significa usare le canzoni per stimolare la crescita personale; un mix di tecniche psicologiche mentali connesse alle canzoni (soprattutto le canzoni che ami, che preferisci) per affrontare e risolvere momenti di difficoltà, stati penosi come ansia, depressione e altri problemi psichici e emotivi e trovare il proprio percorso di felicità” Questa è la definizione che ne fa di Romeo Lippi ( per saperne di più www.lopsicologodelrock.it), lo psicologo e psicoterapeuta che ha messo a punto questo approccio.

Tecniche di rilassamento e mindfulness: le tecniche di rilassamento permettono di alleviare le tensioni dell’individuo e ristabilire il suo equilibrio psicofisiologico al fine di ridurre gli stati ansiosi, raggiungere i propri obiettivi ed aumentare autostima ed autoefficacia. Tra queste alcuni esercizi di respirazione, il rilassamento muscolare progressivo (Jacobson), il training autogeno (Schultz), i mandala, ma anche alcuni esercizi di mindfulness, un approccio che riporta l’attenzione dell’individuo al momento presente con un atteggiamento non giudicante, al fine di imparare a vivere e godere momento per momento senza lasciarsi prendere da preoccupazioni e stress.